Torta rustica patate, pancetta e stracchino

Torta rustica

La torta rustica con patate pancetta e stracchino è una ricetta gustosa e sostanziosa, da consumare calda o fresca e quindi ottima in tutte le stagioni.

Può essere usata come piatto principale per 4 persone, ma anche ripartita in tanti pezzettini più piccoli da servire come appetitoso antipasto, aperitivo o contorno.

Si sposa benissimo con un buon bicchiere di vino bianco e, soprattutto, è facilissima da preparare.

Ingredienti (dosi per 4 persone)

Per realizzare una torta abbastanza alta, vi serve:

  • 1 base di pasta sfoglia (la base tonda va bene soprattutto per 4 persone, mentre quella quadrata è più versatile per fare porzioni più piccole e numerose)
  • 1kg di patate (da evitare quelle novelle che sono più cariche d’acqua)
  • 100 grammi di stracchino
  • 80-100 grammi di pancetta affumicata
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 Uovo
  • Sale
  • Pepe
  • Rosmarino

Tempo e difficoltà di preparazione

Seguendo questa guida, preparare il contenuto della torta richiederà circa 30 minuti, ai quali vanno aggiunti almeno altri 30 minuti per la cottura in forno.

Come preparare la torta rustica patate, pancetta e stracchino

Come prima cosa, tirate fuori dal frigo la pasta sfoglia, srotolatela sul tavolo e lasciatela riscaldarsi a temperatura ambiente per almeno 15 minuti, dopodiché punzecchiatela delicatamente con una forchetta per formare tanti piccoli buchi. Tirate fuori dal frigorifero anche lo stracchino.

Mentre la sfoglia si scalda, pelate le patate, tagliatele a pezzetti e mettetele nella pentola a pressione assieme a un paio di bicchieri d’acqua e a un cucchiaio di sale grosso, lasciando cuocere per almeno 5 minuti a fuoco basso da quando la valvola di sfiato comincia a soffiare. Nel frattempo, versate in una padella piccola due cucchiai di olio extra vergine di oliva e fate soffriggere leggermente la pancetta affumicata e il rosmarino.

Mentre la pancetta soffrigge e le patate cuociono, approfittate per accendere il forno e impostarlo a una temperatura di 180 gradi.

Non appena sono pronte, scolate accuratamente le patate e disponetele ancora calde in un recipiente, poi premetele con una forchetta o uno schiacciapatate fino ad ottenere una pasta multiforme alla quale andrete ad aggiungere lo stracchino e il contenuto soffritto in padella. A questo punto non vi resta che mescolare energicamente l’impasto con un cucchiaio di legno finché lo stracchino non si scioglie e non si mischia con le patate. Approfittate di questo momento per assaggiare il ripieno, aggiustare il sale e aggiungere il pepe secondo i vostri gusti, dopodiché versate il tutto al centro della pasta sfoglia e stenderlo fino a dargli un aspetto uniforme. Ripiegate con le mani i bordi della sfoglia in modo da fargli contenere il ripieno, sbattete l’uovo e usatelo per spennellare la superficie, dopodiché infornate il tutto.

La cottura in forno

Lasciate cuocere per almeno 30 minuti a 180 gradi. Questo tempo è sufficiente a cuocere la pasta sfoglia, e siccome il ripieno è già stato cotto in precedenza, siete liberi di scegliere il tempo di cottura migliore in base a quanto volete asciugare il contenuto della torta.

Se avete un forno ventilato, potreste coprire il testo con dell’alluminio per evitare che la superficie della torta si secchi troppo, a meno che non vogliate ottenere un croccante effetto crosticina sulla sommità.

Se non avete un forno ventilato e volete ottenere lo stesso l’effetto crosta sulla superficie, potete aggiungere 3 minuti di cottura a temperatura più alta (almeno 200 gradi), posizionando la torta nella parte più alta del forno.

Dopo la cottura, lasciate riposare a forno spento e leggermente aperto almeno mezz’ora.

Pubblicità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*