Cosa sono le tecnologie digital signage

digital signage

Negli ultimi anni c’è stata una vera e propria invasione della tecnologia, che ha letteralmente stravolto la nostra vita in diversi settori. Tra questi naturalmente anche il mondo pubblicitario, che per la sua essenza è in costante evoluzione per stare al passo coi tempi. Recentemente si sente sempre più parlare di digital signage, una forma di pubblicità interattiva ed innovativa sul mercato chiamata anche “segnaletica digitale”, che si presenta sotto forma di cartellonistica digitale, videoposter ed avvisi pubblici digitali proiettata in luoghi pubblici mediante schermi elettronici o videoproiettori. Andiamo a scoprire più nel dettaglio cosa sono le tecnologie digital signage e le relative caratteristiche.

Il digital signage, nella sua forma più elementare, è composto da un dispositivo di riproduzione, come un computer, un lettore DVD od un videoregistratore, a sua volta collegato ad un display. Tale display, a seconda dell’uso che se ne vuole fare, può essere uno schermo LCD o al plasma, oppure anche un videowall (cioè una parete composta da una serie di schermi collegati tra di loro). Negli ultimi anni il digital signage è diventato uno strumento sempre più sviluppato e potente per diffondere i propri messaggi pubblicitari. Innanzitutto, grazie ad un collegamento Internet, è stato possibile realizzare contenuti pubblicitari personalizzabili in base alle diverse esigenze. In secondo luogo, proprio in virtù della larga diffusione delle tecnologie digital signage, sono notevolmente calati i prezzi dei display di grandi dimensioni, dei computer sempre più potenti e compatti con schede fisse, memorie di massa ad elevate prestazioni e dischi fissi. Sono stati infine realizzati nuovi formati di compressione audio/video capaci di comprimere grandi quantità di informazioni in file di piccole dimensioni.

Tutto ciò ha stravolto il modo di fare pubblicità delle aziende e delle società, che possono arrivare in maniera diretta agli utenti, personalizzando i contenuti pubblicitari in base al target di clientela potenziale analizzando il flusso di persone in determinati periodi ed in determinati luoghi. Ad esempio è possibile pubblicizzare articoli per teenager all’uscita di scuola, mentre nel pomeriggio quello stesso cartellone digitale può pubblicizzare articoli per padri di famiglia all’orario di chiusura degli uffici e dei negozi. Naturalmente la mattina l’ideale è trasmettere messaggi pubblicitari per madri o casalinghe che vanno a fare la spesa. Questo significa anche un notevole risparmio, poiché non c’è bisogno di modificare fisicamente il cartellone pubblicitario.

Questa nuova forma pubblicitaria sta soppiantando i cartelloni tradizionali stampati, che hanno un costo maggiore e naturalmente non possono essere modificati. I cartelloni digitali invece sono personalizzabili e si possono adattare in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo alle diverse esigenze, trasformando lo spazio pubblicitario in diverse applicazioni. I contenuti proiettati sui cartelloni digital signage possono essere i più svariati: da semplici messaggi di testo mobili alle immagini statiche, dai video con o senza audio fino alle animazioni dinamiche e lampeggianti per attirare l’attenzione dei potenziali clienti.

Le novità relative alle tecnologie digital signage però non sono finite qui. E’ infatti possibile gestire i contenuti pubblicitari di questi dispositivi tramite programmi applicativi anche da remoto, decidendo di modificarli in tempo reale in qualsiasi momento. Tale lavoro può essere effettuato da una singola persona oppure da un gruppo operativo, che in base al flusso di persone ed al target di clientela che si trova in quel determinato luogo può decidere quali messaggi pubblicitari far scorrere. Per esempio è possibile sostituire il video con un altro video, oppure un’immagine con un’altra immagine in tempi molto brevi.

Concludendo possiamo dire che la scelta delle diverse tipologie di digital signage dipende dall’uso che se ne vuole fare. Se l’obiettivo è quello di inviare messaggi all’interno di un’azienda, la soluzione migliore è rappresentata dall’utilizzo di monitor di medie/grandi dimensioni dislocati in varie aree comuni, come la sala mensa. Se invece il messaggio è di tipo promozionale e deve arrivare ad una gran quantità di utenti, l’ideale è optare per piccoli monitor LCD, magari nel punto vendita di un negozio, abbinati con totem pubblicitari che spieghino le caratteristiche e le peculiarità di quel prodotto.

Pubblicità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*