Pregi e falsi miti sulle case in legno

casa in legno

In Italia il comparto delle case in legno sta vivendo un momento di febbrile espansione. Questo grazie ad un numero via via crescente di aziende edili che si specializzano nelle costruzioni in legno, e grazie all’interesse di sempre più privati interessati a questo nuovo modo di concepire l’edilizia.

Insieme all’azienda Friuli Wood House che si occupa della costruzione di case in legno ad Udine e Friuli, cercheremo di capire quali sono i pregi di una casa in legno e tutti i falsi miti che tuttora permangono su questo tipo di abitazioni.

Cominciamo dai pregi. Chi sceglie una casa in legno lo fa soprattutto perché questo tipo di abitazioni sono molto più economiche delle loro omologhe in mattoni. Una casa in legno può costare di meno in quanto alcuni dei suoi elementi sono prefabbricati e possono essere più rapidamente assemblati per la realizzazione della casa, riducendo così di fatto le ore di manodopera necessaria.

Il secondo motivo per cui le case in legno piacciono è la loro alta resistenza e scarsa necessità di manutenzione. Gli edifici in legno resistono bene alle intemperie, non vengono attaccate da muschi e licheni, ne tanto meno dagli insetti xilogagi come i tarmi o le termiti.

Il quarto motivo del successo delle case in legno sono le loro elevate prestazioni in fatto di efficienza termica ed energetica. Il legno è il materiale isolante per eccellenza e vivere in una wooden house vi darà la certezza di fare estati più fresche ed inverni più miti, il tutto senza umidità o dispersioni di calore. Un isolamento termico come quello appena descritto vi consente di abbattere sensibilmente la quantità di energia utilizzata per riscaldare la casa in inverno e refrigerarla in estate. Questo concretamente si traduce in un sensibile taglio delle bollette per luce e gas. Ridurre i propri consumi farà bene non solo al portafogli ma anche alla natura considerando l’ottimale riduzione delle emissioni di Co2 collegate al consumo di luce e gas.

Il più comune falso mito rispetto alle case in legno, riguarda la convinzione che esse siano edifici temporanei, alla stregua di baracche, per la cui costruzione non siano necessarie particolari autorizzazioni. Niente di più sbagliato, in quanto non solo si tratta di edifici realizzati in pianta stabile ma per la cui realizzazione è necessario disporre di un terreno edificabile e di tutte le autorizzazioni a costruire normalmente richieste per le case in legno.

Il secondo falso mito sulle case in legno riguarda la convinzione che esse assomiglino a baite o chalet. Questo accade perché baite e chalet nella nostra mente sono realizzate con legno, a vista. Nelle case in legno però il legname compone solamente la struttura portante della casa per poi essere ricoperto con specifiche sostanze minerali. Questo per sottolineare che una casa in legno può ricalcare qualsiasi tipo di estetica, moderna o classica che sia, mono o multi piano.

Il terzo falso mito è più che altro un timore, che seppur ammissibile, non deve preoccupare realmente. Questo timore riguarda la resistenza al fuoco ed ai terremoti delle case in legno. Gli eventuali acquirenti rispetto al fuoco possono stare tranquilli in quanto in caso di incendio, il legno utilizzato per la realizzazione degli edifici, grazie al suo altissimo potere isolante, protegge l’interno della casa dallo sviluppo di altissime temperature che finirebbero per danneggiare le strutture portanti della casa. Al termine di un incendio i danni riportati da una casa in legno sono gli stessi che verrebbero riportati da una casa in mattoni. In caso di terremoto la resistenza di un edificio in legno è anche superiore a quello di una casa in mattoni in quanto il legno è un materiale leggero ed altamente e flessibile e perché le fondamenta di una casa in legno sono comunque realizzate in cemento armato. Non dimentichiamoci inoltre che le case in legno hanno avuto la loro diffusione in Italia dopo il tragico terremoto de L’aquila, dove furono introdotte proprio per via delle loro ottime proprietà antisismiche.

Pubblicità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*