Adottare un cane: Valutazioni e burocrazia

Adottare un cane dal canile

Che bello avere un amico a quattro zampe. È proprio quel genere di amico che non ci volta mai le spalle, anche quando ci comportiamo male o abbiamo solo la luna storta. Lui (o lei) ci verrà sempre incontro felice, scodinzolando e magari abbaiando festoso.

I cani sono animali socievoli e sensibili, riconoscono e obbediscono al loro padrone, si accorgono se siamo tristi e qualcosa non va. Sanno donare tanto amore e molti di loro sperano di trovare una casa accogliente che li ospiti, con bambini e ragazzi come compagni di gioco o la compagnia di persone adulte o anziane.

Sia che si tratti di un cucciolo o di un cane già adulto, di piccola, media o grande taglia, tanti nostri amici ci attendono nei canili per essere adottati, in cerca di quell’amore che anche loro meritano di ricevere. Se abbiamo posto nei nostri appartamenti e se magari disponiamo anche di un giardino privato, perché non dividere tutto questo con l’amico più fedele dell’uomo? Ma come si fa per adottare un cane? A chi dobbiamo rivolgerci? Scopriamolo insieme.

Adottare un cane dal canile

Senza dubbio si tratta di un gesto di civiltà, dato che qui, prima di tutto, ci sono molti cani abbandonati. Al canile troveremo cani di tutte le età e dimensioni. Se è un amico che stiamo cercando e non ci importa avere un cane di razza, il canile fa sicuramente al caso nostro.

Adottare un cane non è un passatempo. Non possiamo pensare di prendere un cane in casa per poi non prendercene costantemente cura. Adottare un cane è come decidere di avere un figlio: dobbiamo ricordarci che rimarrà sempre con noi. La nostra vita, le nostre case e le nostre vacanze dovranno adattarsi e tenere conto della presenza del nostro nuovo amico.

Un cane è anche un impegno economico (cibo, veterinario, medicine, pulizia), per cui è necessario valutare bene sia le proprie intenzioni che la propria situazione finanziaria, perché a nessuno venga poi in mente di abbandonare il proprio cane

Scegliere il nostro nuovo amico

Probabilmente molti di noi si rivolgono al canile già con le idee ben chiare. In molti preferiscono cuccioli o comunque cani di piccola taglia perché vivono in un appartamento, pensando che sia la soluzione più adatta. La cosa più importante, invece, non è tanto la dimensione del cane, ma il suo carattere: cani piccoli, e apparentemente innocui, possono essere per natura anche molto vivaci e si dimostreranno più adatti per giardini e spazi aperti dove possano correre felici.

E come possiamo conoscere i caratteri dei cani? Facciamoci aiutare dal personale del canile per questo. Facciamo tutte le domande che ci vengono in mente per conoscere le storie (spesso tristi) che hanno portato questi cani nelle gabbie dei canili, del resto anche il personale del canile farà altrettanto con noi. Il canile, infatti, avrà bisogno di raccogliere tutte le informazioni utili sulla famiglia adottante, la sua storia, lo stile di vita, la casa in cui abita.

Se un cane ci interessa, chiediamo che venga fatto uscire dalla gabbia, per vedere come si dimostra nei nostri confronti e proviamo ad instaurare da subito un rapporto.

Cosa succede quando adottiamo un cane dal canile

Una volta che avremo scelto quale cane portarci a casa, il canile si occuperà di formalizzare l’atto, poiché l’impegno che ci stiamo prendendo comporta anche degli obblighi di legge. Chi adotta il cane, quindi, firma un modulo in cui si impegna a custodire l’animale con cura, a non cederlo a terzi e soprattutto a non abbandonarlo.

Le strutture più organizzate, inoltre, prevedono un periodo di pre-affido nel quale le famiglie a cui sono stati affidati temporaneamente i cani potrebbero essere soggette a visite domiciliari e controlli, per verificare l’ambiente in cui il cane vive, il suo stato di salute e il rapporto che si sta instaurando tra l’animale e il padrone. In questo periodo di tempo il cane potrà anche essere restituito indietro, poiché sussistano reali problemi impossibili da risolvere.

Cosa stiamo aspettando?! Il nostro amico è al canile che ci aspetta e non vede l’ora di giocare con noi, andare insieme a passeggio e mostrarci tutto il suo affetto. Dipende solo da noi.

Pubblicità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*