Prestito, come ottenerlo impegnando beni di lusso

Prestito

Con i tempi che corrono e la crisi economica in atto è sempre più frequente trovarsi in una situazione economica tale da dover richiedere un prestito. Purtroppo però è sempre più difficile riuscire ad ottenere un prestito dalle banche che pretendono sempre maggiori garanzie.

Il rischio poi è di finire in mano a usurai senza riuscire mai a uscirne. Altri canali possono essere il lending crownfunding, ma anche in questo caso spesso la strada è irta di ostacoli.

Anche molte società di finanziamento, che nascono ormai come funghi, offrono prestiti agevolati, ma le garanzie che richiedono, in molti casi sono veramente improponibili o meglio insostenibili per molti.

Come fare allora per ottenere un prestito? Esistono canali alternativi?

Esistono strade più semplici e relativamente brevi per ottenere la somma di cui si ha bisogno. Basta possedere qualche oggetto di valore come un orologio, un gioiello, un pezzo di argenteria, il servizio pregiato e di lusso della nonna, ma basta anche una borsa firmata originale.

Sì,  oggi è possibile ottenere un prestito impegnando beni di lusso. Molte agenzie si stanno muovendo in tal senso e sono sempre di più quelle che offrono questa opportunità in caso di necessità.

Le agenzie operano in base ad una sorta di pegno, un po’ come nei classici compro oro a cui ci si rivolge per ottenere liquidità, ma in questo caso con tassi d’interesse che in certi casi sono piuttosto elevati. Si portano all’agenzia oggetti di valore, come borse firmate, orologi, argenteria o quant’altro e dopo un’accurata valutazione economica si può ottenere denaro in cambio.

Ecco alcune agenzie che operano in questo campo

Yes Lady – l’azienda nasce ad Hong Kong  ed è una delle più conosciute, pioniera in questo genere di transazioni.

In cambio di borse firmate Chanel, Gucci, Hermès o Louis Vuitton,  Yes Lady dà al cliente un corrispettivo in denaro, che può essere anche pari all’80% del valore della borsa, restituibile in 4 mesi con un tasso d’interesse del 4%.

La borsa viene valutata economicamente da un team di esperti in base alle condizioni dell’oggetto stesso. Verranno valutati infatti lo stato di conservazione della borsa, se presenta quindi eventuali danni, graffi, ammaccature, imperfezioni e il suo valore attuale di mercato.

Il cliente può decidere poi se accettare o meno la proposta. Se il debito non viene saldato entro 4 mesi la borsa diventa di proprietà della Yes Lady.

Prestige Pawnbrokers – l’azienda opera in Gran Bretagna e accetta borse firmate Dolce&Gabbana, Hermès, Chanel, Louis Vuitton,  Gucci, Alaya o Mulberry. Il tempo entro cui restituire il prestito è di 7 mesi con un tasso d’interesse dell’8,49%. Anche qui viene effettuata un’accurata valutazione economica prima di fare la proposta al cliente che poi deciderà se accettare o rifiutare la proposta dell’agenzia.

Picwick Jewellers & Pawnbrokers – anche qui parliamo di borse di lusso, l’azienda in questo caso è più flessibile nelle modalità di trattativa. La durata del prestito infatti è stabilita di volta in volta come il tasso d’interesse che varia in base alla stima della borsa in questione.

Commenta per primo

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*